Oltre Eataly

brezza_01 Di Eataly non penso un gran bene, anzi mi ha messo un po’ sottosopra le prospettive: se fanno associazione di stampo mafoodioso il Comune, la Provincia, la Regione, la Lega delle Cooperative, l’inventore di Unieuro, SanPaolo-Intesa e un brand da 50 milioni di euro come Slow Food, per mettere su la Portaerei del Gusto, cosa ci stiamo a fare noi? Dove troviamo ragioni di esistenza?

Ho trovato consolazione in un pomeriggio a San Giorgio Monferrato, in cerca di grignolino. Ricerca senza guide scritte, solo passaparola, che mi ha portato da Francesco Brezza. Francesco indossa una tuta da meccanico. La tuta da meccanico sul vignaiolo è sempre una bella garanzia.

Tenuta Migliavacca è un’azienda biodinamica di seconda generazione, da più di quarant’anni – quante ce ne sono così in Italia? Poi nel ’96 suo papà muore sotto i cingoli di un trattore, e Francesco prende in mano il progetto da solo.

Joly e Bellotti sono più filosofici, io più pratico. E non può essere diverso, è vero? non ho il tempo di andare in giro a fare proseliti: ci sono le vacche, l’erba medica, da potare, è vero?

Sulle guide è serafico. Sono completamente al di fuori del mondo delle guide. Vendo qui in azienda, bottiglie e damigiane, a privati che vengono magari da trent’anni, e a quattro-cinque ristoranti interessati. Sì, una volta Paolo Massobrio si è accorto di me, eccola qua, vedi? Grande grignolino, ma Francesco è piemontesamente timido.  E’ rimasto un episodio, è vero?

Quando gli chiedo se è contento della sua vita, Francesco mostra un sorriso. Sì, sono contento della mia vita, anche se non faccio due giorni di vacanza da sette anni. Io produco per l’autoconsumo, c’è poco che esce dall’azienda e diventa denaro: il vino, un po’ di grano quando ne ho in eccesso, le vacche da carne, che se le prenotano i privati.

Sulla strada del ritorno pensavo: ma allora there is a there there. Pensavo: oggi ho aperto una finestra oltre Eataly.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>